News

Auguri a tutti per un felice Natale e un buon inizio 2018

VI auguriamo un Felicissimo Natale! Grazie per averci scelto e per aver collaborato con Noi in questo 2017. All'anno prossimo

HOMI MILANO

Ci siamo! il 15 Settembre parte HOMI, l'innovativa opportunità per il business del settore lifestyle. Il nuovo grande progetto di Fiera Milano dedicato alla persona e agli stili di vita, una nuova idea di fiera da scoprire che ruota intorno alla persona, ai suoi stili, ai suoi spazi: tutto questo è HOMI, la casa a 10 dimensioni. Una curiosità: lo sapete da dove deriva il nome HOMI? Un nome semplice, eppure ricco di significati, dove la "O" allude al cerchio che racchiude e avvolge simbolicamente la persona, i suoi spazi e le sue abitudini e dove la "MI" finale omaggia la città di Milano. Innovacrom, specializzata in verniciatura ed effetti speciali, è una grande protagonista del settore, attraverso le lavorazioni effettuate per i designer ed architetti più acclamati. Effetti cromo, verniciatura su vetro, applicazioni resistenti per utilizzi quotidiani, come richiede la casa e il design. HOMI è una grande vetrina dove non mancheranno sorprese e novità!

Dall’Australia arriva la vernice che produce energia

Una vernice che produce energia attraverso il sole e l’umidità. La scoperta è Made in Australia ed il suo sviluppo è merito di un gruppo di ricercatori del Royal Melbourne Institute of Technology (RMIT). Caratteristica fondamentale di questa nuova vernice è infatti la possibilità di creare combustibile a idrogeno semplicemente sfruttando la luce solare e l’umidità presente nell’aria. La sua azione è semplice, l'energia del sole permette di separare l'acqua catturata in ossigeno e idrogeno, che può essere poi immagazzinato in una cella a combustibile. I ricercatori hanno sottolineato che la semplice aggiunta della vernice può trasformare qualunque cosa in un potenziale strumento per produrre energia pulita. La sua applicazione si può estendere quindi a qualsiasi tipo di superficie ed è da considerarsi un ottimo alleato in ambienti con climi molto diversi fra loro, perché di fatto bastano solo un po’ di luce e il vapore acqueo dell’aria.

La vernice-spray che rende ultravisibili al buio

Dopo anni di ricerca e sviluppo, Volvo è pronta a presentare la sua ultima trovata in tema di tutela e sicurezza sulla strada: un’innovativa vernice per motociclisti e ciclisti, che potrà essere utilizzata anche per runner, animali, bici e moto. Si chiama Lifepaint e non è altro che una bomboletta spray che appena viene spruzzata su vestiti o su qualsiasi altra superficie crea un piccolo film, fluorescente al buio. Questa vernice è in grado di mantenere le sue proprietà fluo per una settimana e grazie alla sua composizione a base acquosa non è tossica, facilmente lavabile, e non lascia nessun tipo di traccia su capi tecnici, superfici e pelle. Talmente delicata, inodore e atossica che è possibile spruzzarla anche sugli animali perché non provoca danni alla loro pelliccia e alla salute. Finalmente un aiuto concreto per gli sportivi e i mezzi a due ruote!

Pittura e vernice: che differenza c’è?

Spesso capita di utilizzare i termini “pittura” e “vernice” come sinonimi, ma siamo proprio sicuri che stiamo parlando dello stesso prodotto? Partendo dalle pitture, possiamo affermare come prima cosa che ne esistono di vari tipi: quelle parzialmente coprenti e quelle totalmente coprenti; quelle composte da un legante e quelle che invece sono formate da un pigmento o da un diluente. La più diffusa sul mercato è senza dubbio quella acrilica, che è una pittura minerale composta da latte di calce e acqua. Le sue caratteristiche? Ottima coprenza, traspirabilità e azione fungicida, qualità che la rendono perfetta da utilizzare in ambienti particolarmente umidi o predisposti a muffa. Ma non è tutto! Oltre a questa, troviamo in commercio anche pitture alla caseina e ai silicati. Le prime sono composte da acqua, inerti e calce spenta e si caratterizzano per un’eccellente igroscopicità ed idrorepellenza (molto utilizzate per realizzare decori su carta da parati in quanto l’asciugatura avviene in tempi rapidi). Le seconde, invece, sono formate da silicato di potassio, pigmenti come ossido di ferro o di titanio ed acqua, e sono utilizzate soprattutto per esterni vista la buona resistenza agli agenti atmosferici e l’assenza di rischi per la salute e l’ambiente. Venendo alle vernici, queste si possono definire miscele a due componenti: la sostanza filmogena, composta da diversi elementi come resine naturali, oli, bitumi etc e il solvente, sostanza che fluidifica la vernice. Sono in grado di creare sulla superficie trattata una sorta di pellicola sottile e variabilmente elastica. Ciò che le differenzia dalle pitture è il fatto che le vernici non sono pigmentate, quindi trasparenti. La vernice acrilica e quella a base di resine naturali si adoperano soprattutto come finitura del legno, contribuendo a valorizzarne le venature. La differenza tra le due sta semplicemente nel fatto che la seconda è senza dubbio più dura e allo stesso tempo più fragile e necessità quindi di più tempo di essicazione.

Si accendono i riflettori sul "Salone del Mobile 2017"

Si è aperta oggi, martedì 4 aprile 2017, la 56esima edizione del Salone del Mobile di Milano. Considerato come l’evento più importante dell’anno per architetti, designer e professionisti del settore dell’arredamento e palcoscenico internazionale delle ultime novità in fatto di prodotti e soluzioni, quest’anno ha avuto un ospite d’eccezione per il primo giorno di porte aperte. Per la prima volta ha preso parte all’inaugurazione dell’esposizione il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, questo un estratto del discorso fatto durante il taglio del nastro: “Assistiamo, qui, alla manifestazione non soltanto di un'attività espositiva, ma anche di una cultura di impresa, simbolo di un metodo di lavorare insieme e di un modo d'interpretare la manifattura moderna. Con una ambizione: costituire una piattaforma che, se fa incontrare, come ovvio, domanda e offerta, rappresenta altresì un crocevia tra culture che si confrontano e si influenzano vicendevolmente, dando vita a un modello unico al mondo. […] Partecipare, oggi, all'apertura del Salone, assume un significato particolare: è conferma di un sentimento di consapevolezza e di fiducia nelle risorse che l'Italia sa proporre. […] La bellezza italiana è riconosciuta in tutto il mondo, il saper fare nel campo dell'abitare è una dote tutta italiana che trae ispirazione dal paesaggio per proporre l'immagine di un Rinascimento permanente." Ma quali sono le novità e le tendenze che saranno presentate in questi sei giorni di fiera? Sicuramente tutte le soluzioni esposte saranno caratterizzate da design funzionale, prestazioni d’eccellenza, attenzione ai nuovi stili di vita e approccio eco-friendly con soluzioni tecnologiche immediatamente fruibili e di semplice utilizzo, e dove l’innovazione diventa sempre più connessa e integrata. Dalle anticipazioni è già chiaro che il denominatore comune sia la condivisione delle idee, degli spazi e delle tecnologie, nel segno delle 3 F: “fashion, food and furniture”.

Il colore moda 2017 è il Greenery 15-0343 secondo Pantone

Pantone, autorità mondiale indiscussa che ogni anno si esprime sui trend di colori e cromie, ha detto la sua circa le tendenze 2017 in fatto di “nuance” ed ha identificato il Greenery 15-0343 come la tonalità icona dell’anno nel settore moda, design, grafica, cosmesi e anche nella verniciatura. Il colore della natura che richiama i teneri germogli delle piante, i prati, la frutta e la verdura. Una cromia che, secondo Pantone, aiuta ad emergere, a prendere una boccata d’aria fresca e soprattutto a staccare dalla tecnologia che ci rende chiavi 24 ore al giorno. Già approdato sulle passerelle con gli stilisti Lacoste, Zac Pose, Emilio Pucci e Celine che lo hanno proposto come tinta unita o mescolato a stampe variopinte, lo vedremo alle pareti, sui muri oppure nelle piastrelle, colorerà cucine e salotti e per i più audaci anche la camera da letto, nelle raffinate lenzuola o trapunte. Contribuendo in tutti i casi a ricreare un’atmosfera distensiva, fresca e nuova.

Milano: edifici scolastici riqualificati grazie alla vernice anti-inquinamento

Ridurre l’inquinamento con una semplice verniciatura è ora possibile se il prodotto che si utilizza si chiama AIRLITE, un’innovativa vernice ecologica che, attraverso l’energia della luce, attacca gli agenti inquinanti trasformandoli in sali minerali innocui e neutralizzandoli. Questa vernice dalla tecnologia tutta italiana si è ritrovata protagonista del primo progetto pilota di pollution free intitolato “Bosco Invisibile”, che propone interventi di "miglioramento partecipato" per riqualificare gli edifici scolastici, promuovere l'educazione ambientale e ridurre l’inquinamento atmosferico. L’obiettivo? Eliminare nell'arco di un anno 15 kg e mezzo di ossidi d’azoto.

Buone Feste

Innovacrom vi augura di trascorrere un Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

Dalle bucce di pomodoro all’eco-vernice

Una ricerca datata 1942 e riscoperta solo qualche anno fa nella biblioteca della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari di Parma da Angela Montanari, Responsabile del Dipartimento di Imballaggi. Stiamo parlando di una vernice ecologica ottenuta da una sostanza estratta dagli scarti delle bucce di pomodoro, impiegata per il rivestimento delle lattine di prodotti alimentari in scatola. A svilupparla il Consorzio Europeo Biopac (Development of bio-based coating from tomato processing wastes intended for metal packaging). La vernice ottenuta su scala di laboratorio ha proprietà di resistenza chimica e di aderenza analoghe a quelle delle vernici tradizionali derivate dal petrolio afferma la Montanari. Diversi i vantaggi che ne derivano in termini di sostenibilità, come il recupero e la valorizzazione degli scarti, riduzione delle emissioni e garanzie per il consumatore.

Pittura e nanotecnologie: arriva la vernice intelligente

Per rimanere in tema di eco sostenibilità, oggi vogliamo presentarvi una delle ultime vernici inventate, quella nanotecnologica. Una vernice che si differenzia da quelle tradizionali grazie a delle microsfere di ceramica e a delle nanoparticelle di biossido di silicio presenti al suo interno. I vantaggi che si possono trarre da questa combinazione di elementi sono numerosi. Il biossido di silicio, ad esempio, se colpito da raggi solari va ad interagire con vari componenti inquinanti dell’atmosfera, neutralizzandoli. La componente di biossido di titanio, invece, permette alla vernice di sviluppare proprietà battericide. E ancora, le vernici nanotecnologiche si distinguono per il loro essere termo riflettenti e per essere in grado di ripulirsi da sole quando sporche, rivelando così una proprietà idrofila. Il loro costo è del tutto in linea con le tradizionali vernici di alta qualità, nonostante i vantaggi siano molteplici. Un settore, quello delle vernici, in continua evoluzione e sempre più sensibile al tema ecologico. Quale sarà il prossimo traguardo? Stay tuned!

Una nuova vernice ecologica per un mondo più green

Un tessuto in grado di assorbire lo smog, una vernice ecologica e l’aspira-polvere sottili. Sono queste le ultime tre invenzioni proposte per alleviare il problema dell’inquinamento a favore di un mondo più pulito! Proprio così, chi non ha la possibilità di trasferirsi in un luogo più salubre ed è costretto allo smog della città, da oggi può contare su tre alternative assorbi inquinamento. La prima è il “The Breath”, invenzione di una start up italiana che grazie a delle nano particelle cattura le molecole nocive. La seconda si chiama invece “Airlite” ed è una vernice ecologica con delle super proprietà: la pittura è applicabile sia sugli interni che sugli esterni ed è “golosa” di emissioni di CO2, come le piante. Una straordinaria polvere inorganica che riesce a debellare muffe, batteri e cattivi odori attraverso un procedimento simile alla fotosintesi. Ricoprire con 'Airlite' anche solo un muro di un metro quadrato, significa eliminare - ogni 12 ore - circa 0,069 g di ossidi di azoto. Come ultima,ma non per importanza, l’aspirapolvere ad energia eolica “Smog-free tower”, una torre alta circa 7 metri, in grado di aspirare dall’aria le polveri sottili, funziona attraverso la tecnologia agli ioni ed è stata brevettata per produrre bolle d’aria pulita.

Vernici per il legno: tipologie ed applicazioni

Le vernici per il legno sono simili a quelle da parete, possono prevedere un solvente ad acqua o uno chimico e possono risultare opache oppure laccato lucide. La varietà più diffusa è sicuramente la vernice a base di acqua, scelta perché non modifica la struttura del legno e non è aggressiva, unico punto a suo sfavore può essere il tempo d’asciugatura, molto più lungo rispetto alle altre tipologie di vernici. Le vernici a base di solvente chimico sono invece solitamente indicate per l’arredamento da esterno, per via della loro maggiore resistenza alle condizioni atmosferiche. La stessa cosa vale per le vernici ad olio, che offrono una grande protezione anche se con tempi d’asciugatura più dilatati e finiture non sempre perfette. Ma la scelta della tipologia di vernice non è tutto. Da considerarsi di primaria importanza è infatti la preparazione del legno prima dell’operazione di verniciatura. Solitamente si parte sempre dall’impregnante, capace di penetrare in profondità nel legno ed assicurare una forte azione di protezione. A seguire si può sfruttare la turapori, una vernice appositamente creata per ridurre fori ed irregolarità del legno più antico e si conclude poi con la normale tinteggiatura e con il flatting, un film protettivo pensato soprattutto per l’arredamento da esterno.

Arredamento: i trend del 2016

A meno di un mese dall’inizio del Salone Internazionale del Mobile, che andrà in scena dal 12 al 17 aprile 2016 nel quartier fieristico di Milano Rho, parliamo di mode nell’arredamento, anticipandovi un po’ quali sono i trend dell’anno 2016. Iniziamo con il dirvi che la palette cromatica spazierà dall’accoppiata bianco e nero, protagonista dell’anno, al grigio giallo, nuovo accostamento cromatico dai toni raffinati. L’arredamento vintage farà molto parlare di sé. A differenza dello scorso anno, non sarà più addolcito con fresche tonalità pastello, ma al contrario, punterà su colori forti e decisi, dal verde oliva al blu elettrico, dal corallo al giallo limone per regalare un tocco di ironia e stravaganza alla propria casa. Proseguirà inoltre l’affermazione dello stile industriale, al quale viene associata una nuova specifica, “eclettico”. Uno stile in cui gli elementi d’arredo d’ispirazione retrò si contrappongono a loft d’impronta industriale, offrendo un mix chic e raffinato, dai forti contrasti materici e cromatici. E ancora, assisteremo ad un timido ritorno all’esotico, che verrà espresso tramite trame e tessuti di colori assolutamente inusuali. Il binomio bianco nero, come già detto, sarà il trend del nuovo anno: sarà proprio lui a personalizzare lo stile etnico che assumerà così un fascino moderno dai toni sofisticati. Infine, il 2016 è l’anno dell’ecosotenibilità, tema che influenzerà anche la scelta degli arredi interni.La palette cromatica di questo stile spazierà fra le tonalità ruvide della terra alle delicate nuances pastello delle corolle floreali.

Laccatura: che tipo di verniciatura è?

La lacca è un tipo di vernice poliestere e/o poliuretanica colorata e coprente, in grado di riempire ed uniformare, fino a farle diventare invisibili, le venature del legno. Si possono verniciare tramite questo tipo di tecnica superfici legnose in massello, in MDF, in truciolare rivestito in melaminico. Sono inoltre tre le tipologie di laccatura disponibili, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere si sceglierà: - Laccatura lucida: riflette gli oggetti come uno specchio - Laccatura satinata: una verniciatura effetto seta. Morbida e vellutata al tatto, riflette solo la luce. - Laccatura opaca: assorbe la luce - Laccatura goffrata: risulta opaca e ruvida sia al tatto che alla vista, resistente e antigraffio.

Natale 2015

Innovacrom s.r.l. vi augura Buon Natale e felice anno nuovo!

La nuova tendenza… lo Shabby Chic!

Uno degli stili più di tendenza in fatto di arredamento e che promette di essere uno degli stili più amati da tutti! Stiamo parlo dello Shabby Chic, la cui traduzione, “trasandato chic”, ci dice già tutto. E’ uno stile che sembra essere dimesso ma che in realtà è molto curato! Si tratta di una tecnica di finitura dell’arredo che lascia trasparire il legno naturale sotto la vernice. La scelta dei colori con cui arredare la casa non è affatto secondario se si vuole avere una casa Shabby Chic: la prima regola è optare per colori chiari e tendenti al pastello. Il legno e il lino sono i due materiali che regnano indiscussi in questo mood d’arredo. La vernice dei mobili non dovrà essere perfetta, ma dare appunto l’impressione che siano dei mobili recuperati dalla soffitta della nonna. Dato l’enorme successo di questa tendenza, nelle case non troviamo più solo vecchi mobili Shabby Chic, ma anche nuovi mobili in questo stile, ovvero invecchiati con le giuste tecniche. Lo Shabby quindi non è più esclusivamente una tecnica di decorazione creata sull’arredamento di recupero, ma viene adattata anche all’arredamento nuovo!

Vernice al grafene: tra fotovoltaico e antiruggine

Il grafene, scoperto nel 2004 da Andrew Geim e dal Professor Novoselov, è un materiale formato da soli atomi di carbonio disposti su un reticolo bidimensionale. Due le scoperte riferite a questo importante elemento, entrambe dirette dall'Università di Manchester. La prima riguarda la combinazione del grafene con alcuni metalli di transizione, ossia materiali che reagiscono alla luce, che ha permesso di creare una sorta di vernice in grado di generare elettricità dalla luce solare. Tale scoperta permetterà di produrre fogli sottili di un prodotto concepito per essere collocato sugli edifici, con l'obiettivo di assorbire la luce solare e trasformarla in energia elettrica. La seconda scoperta è la risoluzione del problema della ruggine, resa possibile da una una vernice a base di ossigeno di grafene. Questo elemento può essere applicato in modo regolare a molte superfici, incluse quelle in metallo, in vetro e in mattone proteggendole dalla corrosione. Ricoprendo un oggetto che questa vernice, infatti, si ottiene uno strato protettivo che mantiene la stabilità termica e chimica della grafite, risultando allo stesso tempo molto duro, resistente e impermeabile a tutte le altre specie atomiche. Oltre alle ottime proprietà fisiche e chimiche, la vernice è trasparente ed è producibile industrialmente a prezzi competitivi.

Una vernice foto-reattiva che trasformerà le pareti in schermi

Amanti dei quadri tremate! A dirlo è Google, che per il futuro sta studiando una tecnologia che cambierà le sorti delle pareti. I muri di casa, secondo indiscrezioni, potrebbero diventare enormi schermi per proiettare film o altri contenuti. L’azienda di Mountain View avrebbe infatti depositato un brevetto che prevede l’uso di un proiettore in abbinamento ad una particolare vernice foto-reattiva. Tale vernice sarebbe in grado di reagire alla luce, cambiando il proprio aspetto e visualizzando l’immagine proiettata, che dovrebbe peraltro restare visibile sulla parete fino a quando non ne viene proiettata un’altra. Non è possibile capire dal brevetto quando questa tecnologia sarà effettivamente disponibile, sicuro è che può considerarsi una nuova scommessa nel campo della realtà aumentata.

Messico: una cittadina dai mille colori

Sono 209 le case della cittadina Palmitas, quartiere nel distretto di Pachuca, in Messico, che sono state riverniciate per dare nuova vita alla comunità. Il progetto artistico, promosso dal governo messicano e affidato al collettivo di street artist "Germen Crew" è nato con un'ambizione più grande del semplice restauro di un quartiere: unire la comunità. In cinque mesi di lavoro, gli street artist hanno dipinto 20mila metri quadrati di facciate, cambiando la vita a 452 famiglie e1800 persone. Tutti insieme per dipingere prima le case di bianco e poi colorarle con le tinte dell'arcobaleno, il tutto nel rispetto dell'architettura e della storia del quartiere.

La vernice lavabile: una pratica scelta per le nostre cucine

Se state pensando di imbiancare la cucina, il colore da scegliere non è la sola variabile sulla quale dovreste focalizzarvi. Spesso non ci si pensa, ma i muri di questa stanza sono sempre a contatto con vapore, umidità, e molte sostanze che possono schizzare sulle pareti sporcandole irrimediabilmente. Per questo motivo la scelta migliore sarebbe optare per una vernice lavabile, che può essere pulita facilmente dai residui che col tempo possono accumularsi. Grazie alla vernice lavabile, le pareti possono essere lavate facilmente con spugnette e spazzole, senza perdere colore o rovinarsi. Questo ovviamente dipende anche dalla qualità della vernice scelta. Se non si opta per un buon prodotto, si rischia che dopo pochi lavaggi la pellicola si sfogli. Tra le vernici lavabili ci sono quelle del classico colore neutro bianco, al quale è possibile aggiungere pigmenti colorati per realizzare tinte di diverse cromie, oppure si possono scegliere le confezioni da pochi chili già colorate in massa.

Come arredare con i colori

Il colore ha un enorme potere a livello fisico, emozionale e psicologico. Crea atmosfera, influisce sul nostro stato d’animo e, dicono gli esperti, anche sulla nostra salute. Al di là del gusto personale, quando decidiamo di arredare la nostra casa o di rinnovarne gli interni, esistono alcune piccole regole che possono aiutarci. Grazie ad una diversa scelta cromatica, possiamo infatti riuscire a rendere i nostri ambienti più grandi, caldi, luminosi e accoglienti. Il punto di partenza è valutare la casa nel suo insieme, prima di ogni stanza presa singolarmente. Va deciso lo stile di base, può essere minimal, tono su tono, elegante, colorata, si può giocare sui contrasti o rimanere sui colori pastello. Una volta data una linea di base, valutando anche l’arredamento, bisogna considerare le zone di illuminazione e la tipologia di luce prevalentemente presente in ogni singola stanza. La quantità e la qualità delle luci installate può infatti modificare la scelta dei colori. Se le luci sono a fluorescenza meglio scegliere tonalità calde e decise, mentre le luci a incandescenza vi danno la possibilità di usare tonalità più fredde. Le più versatili sono le lampade alogene, che consentono di usare tutta le gamma dei colori. Per la scelta dei colori va poi valutato il fatto che, ad esempio, le tonalità di azzurro e rosa trasmettono serenità e conciliano il sonno dei bambini quando sono molto piccoli, mentre in età scolastica sono adatti colori caldi ed energizzanti come il giallo e l’arancione, che regalano positività e aumentano la creatività. Per trasmettere sensazioni di benessere e freschezza, sono perfetti colori più freddi come le tonalità verdi e azzurre o la gamma cromatica del viola. In cucina, bisogna considerare che i colori caldi come l’arancione, il rosso e il giallo stimolano l’appetito ed aiutano la digestione. Nulla toglie però che possiate scegliere per un’opzione total white o colori neutri.

Creata la vernice che si illumina con l'ossigeno

È il risultato di uno studio dell'Università Milano-Bicocca in collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova In breve, possiamo sintetizzare la formula della nuova vernice creata in Italia così: più ossigeno, più luce. Si tratta infatti di una vernice a base di speciali nano-particelle fluorescenti, in grado di renderla tanto più brillante quanto più alta è la pressione dell'aria che le scorre sopra. È il risultato di uno studio, condotto da un team di ricerca dell'Università di Milano-Bicocca in collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, pubblicato sulla rivista Nature Communications. Le vernici luminescenti per sensori di gas o di pressione, anche note come pressure sensitive paints, sono costituite da particolari materiali, detti cromofori, dotati di una specifica sensibilità a sostanze chimiche gassose. Quando opportunamente illuminati, brillano con un'intensità che dipende dalla pressione del gas a cui sono soggetti. Le vernici luminescenti sono utilizzate nello sviluppo delle lampade a basso consumo energetico, dove è necessario valutare i flussi interni di gas, oppure nel campo dell'ingegneria aerospaziale e automobilistica per effettuare test aerodinamici su modelli di velivoli o automobili, in modo da migliorarne le prestazioni e ottimizzarne i consumi.

Verniciatura termoriflettente per coperture a terrazzo

Arriva il sole e il caldo e anche le nostre case devono essere attrezzate per essere più confortevoli possibile. Possono rendersi necessari interventi di verniciatura sui terrazzi piani capaci di ridurre gli effetti del forte soleggiamento mediante l'impiego di prodotti diversi di facile applicazione. Il colore del manto di copertura rappresenta un elemento importante non solo dal punto di vista paesaggistico ma anche dal punto di vista termico, infatti a fronte di un forte irraggiamento solare, una copertura trattata con un manto bituminoso, di colore scuro, così come rilevabile nella maggior parte dei casi, assorbe circa il 90% dei raggi solari riflettendone poco più del 10%. Passando a colorazioni più riflettenti ed eseguite con sostanze più performanti dal punto di vista della riflettanza, è possibile ridurre la quantità del calore, con conseguente riduzione di alcuni gradi delle temperature sottostanti. Per aumentare notevolmente, la riflettanza delle coperture piane, sono state studiate delle pitture ad alta riflettività capaci di assolvere anche al compito di protezione del manto impermeabile sottostante. Tra i prodotti più usati, troviamo vernici composte da alluminio liquido, trattamenti poliuretanici, vernici ad alta riflettività. L’uso dell’alluminio liquido per il trattamento delle coperture impermeabilizzate con materiali bituminosi normalmente è invogliato dalla buona resa del prodotto e dalla sua buona riflettanza in rapporto ai materiali tradizionali.

Coolors: la nuova app che genera palette di colori

Coolors è una nuova web application che permette di generare tavolozze di colori per tutti i gusti. Disponibile anche come app iOs, permette di sfogliare una (quasi) infinita varietà di palette di colori, oppure di generarne di nuove e personalizzate. Ovviamente non è il primo generatore di colori inventato, ma il lavoro di Fabrizio Bianchi (creatore di Coolors) l’ha fatto meglio di altri. L’applicazione, disponibile anche per web, è semplice e intuitiva, oltre che funzionale. Basta premere la barra spaziatrice per sfogliare le palette esistenti e seguire il veloce tutorial per riuscire a sfruttarne tutte le potenzialità, dando vita a nuove soluzioni cromatiche. Si possono modificare i valori HSB, RGB e CMYK di ogni colore, e su ognuno c’è un lucchetto, che permette di conservarlo mentre si cercano nuove combinazioni nell’offerta random. Coolors si basa su un database di migliaia di palette create dall’uomo ed è su quel database che poi si appoggia l’algoritmo che offre nuove tavolozze. Per questo il sistema si avvicina molto di più alle scelte che farebbe un essere umano, rispetto ad altri. L'app permette inoltre di salvare ed esportare le palette in diversi formati. Che dire, ci si può sbizzarrire e creare, divertendosi, nuovi colori per la propria casa, l’arredamento o per ridipingere oggetti di qualsiasi genere!

Nuova finitura Metal per Zampieri Fifty

Per i suoi 50 anni, Zampieri Cucine ha presentato il nuovo progetto Fifty, sistema d'arredo così denominato in omaggio al proprio anniversario di fondazione. Fifty, disegnato da Stefano Cavazzana, è un progetto cucina & living innovativo ed esclusivo, che parla italiano, per un gusto elevato ed internazionale. Caratterizzato da essenzialità, rigore ed eleganza, il nuovo sistema parte da un concetto di ricerca, per una collezione inedita di materiali unici. Protagonista sicuramente è il legno con la sua matericità, esaltata dalle nuove finiture in rovere fiammato sabbiato e ossidato, proposto in cinque colorazioni (naturale, sand, cenere, bruciato e brown). L’altra novità che sicuramente caratterizza il progetto Fifty é la finitura Metal che si contraddistingue per la sua resa estetica uguale al metallo ed ottenuta grazie alla verniciatura con polvere di ferro; disponibile per ante, gole e nelle boiserie con struttura metallica, accostandosi perfettamente ai ripiani in vetro industriale. La ricerca continua anche sui dettagli si traduce nel particolare disegno dell’anta o nei piani snack e nella loro particolare sagomatura data dall’unione delle doghe di diversa profondità. Zampieri con Fifty mette a disposizione di chi progetta una selezione di materiali unici ed una realizzazione “su misura” esclusiva, a tutti gli effetti sartoriale: cucine & living costruiti in modo assolutamente artigianale con la grande qualità e affidabilità che solo una grande azienda, forte di 50 anni di esperienza, può dare.

Tutto quello che c'è da sapere sulle vernici ad acqua

Come prima cosa andiamo a definire il termine "vernice". La vernice è una sostanza dalla consistenza piuttosto fluida, che viene applicata sulle superfici di qualsiasi tipo con la funzione di proteggere e/o decorare la superficie stessa. A contatto con l'aria questa tende ad essiccare, creando sulla superficie trattata una pellicola protettiva continua, sottile, resistente ed elastica. Nel caso delle vernici ad acqua è proprio quest'ultima a costituire l'elemento diluente, riducendo quasi del tutto l'emissione di solventi e rilasciando nell'ambiente quasi esclusivamente vapore acqueo. Le vernici ad acqua sono quindi inodori, idrosolubili, non infiammabili e a bassa tossicità ed impatto ambientale. Si prestano per un utilizzo sia interno che esterno. Solitamente vengono applicate su elementi in legno o in ferro come finestre, portoni, tapparelle ma anche per complementi d'arredo con cui si può arredare un giardino o una terrazza. Essendo a base di acqua queste vernici resistono all'aggressione di agenti atmosferici, raggi UV, fenomeni abrasivi, nebbia salina, escursioni termiche giornaliere e stagionali ed invecchiamento. All'interno di un edificio può essere invece utilizzata su complementi d'arredo in legno o su pavimentazioni sempre in legno, questo tipo di trattamento dona un maggiore fascino, calore ed eleganza all'ambiente.

Trasformare casa senza ristrutturare? Non è mai stato così semplice!

Come prima cosa, è necessario definire gli alleati indispensabili per rinnovare gli ambienti con poca spesa. Pitture, finiture speciali ed un rullo, questo lo stretto necessario. Il colore, se si sa operare con maestria, può servire a sottolineare un dettaglio architettonico, evidenziare una parete o trasformare un'intera abitazione. Per i più ambiziosi, c'è anche la possibilità di ricorrere al tintometro, strumento che dosando i diversi pigmenti permette di ottenere una gamma pressoché infinita di tonalità, partendo da una qualsiasi idropittura bianca. Il colore non è però l'unico aspetto da tenere in considerazione. Anche il tipo di vernice da utilizzare ha la sua importanza. In commercio si trovano molti prodotti, ciascuno con caratteristiche specifiche. Il più economico è la tempera, una idropittura dal modesto potere coprente, ideale per stanze di servizio purché non umide. Per gli ambienti interni di maggior pregio, la vernice più idonea è invece l'idropittura lavabile, perché garantisce buona resa e consente di eliminare piccole macchie senza danneggiare il colore. L'idropittura traspirante, infine, è ideale per ambienti potenzialmente umidi come bagni e cucine, perché contrasta efficacemente la formazione di condensa.

Vernici e smalti decorativi: cosa possono nascondere?

E' di nuovo allarme per vernici e smalti decorativi tossici. Ad annunciarlo uno studio condotto dall'Università di Cincinnati (USA), in collaborazione con IPEN, Organizzazione Internazionale impegnata dal '98 per l'eliminazione delle sostanze chimiche tossiche. Sotto analisi, per la presenza di piombo, un campione di vernici prodotte e vendute in tre Paesi, Russia, Libano e Paraguay. Si risolleva pertanto il problema che ha fatto largamente discutere negli ultimi anni e che evidentemente non è ancora stato risolto. Quali sono le conseguenze dell'esposizione al piombo? Entrare in contatto anche con minime quantità di questo elemento chimico, può compromettere l'intelligenza e il rendimento scolastico di un bambino, causando anche problemi comportamentali, con una maggiore tendenza ad atteggiamenti violenti, rischio che riguarda anche gli adulti e quindi l'intera popolazione. Un problema di primaria importanza, visto i permanenti ed irreversibili danno procurati da avvelenamento da piombo. Si precisa che le vernici a cui ci si riferisce sono quelle per uso domestico, e che quelle colorate risultano molto più tossiche di quelle bianche.

Pitture termiche anticondensa: cosa sono e a cosa servono

Da anni è ormai riconosciuto alla fibra ceramica il potere di isolamento termico. L’idea di utilizzarla come isolante è stata infatti sviluppata dalla NASA all’inizio degli anni ’70, con lo scopo di proteggere il più possibile i materiali e la vita degli astronauti nello spazio. Sulla base delle caratteristiche di questo materiale sono state poi creati prodotti specifici, per ovviare alle esigenze del settore edile, le pitture termiche anticondensa. Queste particolari pitture da interno offrono in un unico prodotto un sistema di risparmio energetico, una protezione duratura ed una vasta scelta di colori. In cosa consiste la loro azione? La presenza di microsfere cave di materiale ceramico a bassa densità al loro interno, permette di abbassare la conducibilità termica dei muri, consentendo di risolvere il problema dei punti freddi sulle pareti e di ridurre la formazione di condensa sul loro lato interno, che conseguentemente impedirà la formazione di muffa.

Abiti sempre puliti? E’ possibile con una speciale vernice, frutto della ricerca dell’University College di Londra

Una speciale vernice potrebbe facilitare il mantenimento di abiti ed automobili sempre puliti. Già sperimentata dalla casa automobilistica Nissan la troviamo ora sotto un nuovo profilo, più raffinato ed efficace. Ad ottenerla è stata la ricerca internazionale coordinata da Yao Lu, dell’University College di Londra. La vernice messa a punto è uno spray a base di nanoparticelle di biossido di titanio che rende stoffa, metalli, vetro e carta repellenti all’acqua e allo sporco. La vernice auto-pulente crea una “pellicola” protettiva invisibile, che “respinge” l’acqua. «Rendere i materiali repellenti all’acqua li trasforma in “auto-pulenti”» afferma Yao Lu. Esistono già da tempo vernici simili, ma nella pratica hanno scarse possibilità di utilizzo in quanto si degradano molto velocemente, esaurendo il loro effetto. Per superare questo limite i ricercatori dell’Imperial College hanno messo a punto anche degli speciali adesivi che fissano lo spray.

Come combattere i segni del tempo sul legno?

In commercio esistono prodotti formulati per ottenere una perfetta conservazione del legno senza nasconderne l’aspetto naturale. Si tratta dei prodotti non coprenti, normalmente chiamati “impregnanti”, proprio per il modo in cui agiscono, ossia penetrano in profondità nel legno senza formare una pellicola superficiale. Preservano il legno dagli attacchi biologici che danneggiano l’estetica e allo stesso tempo rendono il legno idrorepellente, pur mantenendo il poro aperto: da qui risulta una calibrata permeabilità, condizione indispensabile perché la fibra possa “vivere” come quando era alimentata naturalmente. Questa è la caratteristica fondamentale che spiega il risalto che acquista la superficie del legno: respirando attraverso i pori, tornano a vibrare tutte le fibre, i nodi, le sue tipiche tonalità e tessiture. Il legno così trattato resiste al vento e al sole. Gli impregnanti sono efficaci per ogni tipo di legno: nuovo e vecchio, nostrano e tropicale, all’interno e all’esterno, anche quando le condizioni climatiche sono quelle insidiose del mare o della montagna.

Arredare con la vernice lavagna

Arredare con la vernice lavagna, è questa l'ultima tendenza suggerita dal settore dell’arredamento e del design. Un'idea creativa per personalizzare le pareti in modo diverso e mai scontato. La lista della spesa, la ricetta del giorno, un ingrediente speciale nella vostra cucina, sarà davvero utile avere una superficie su cui annotare le attività quotidiane. E in sala da pranzo? Un quadro artistico o un calendario gigante e perchè no, la base per una galleria a parete del tutto originale. L'idea più stravagante? Disegnare i mobili delle varie stanze sulla parete: comodini, credenze, poltrone e sedie, sembrerà di vivere nella casa delle favole dove tutto è magia, basta lasciar spazio all'immaginazione!

La vernice fluorescente sbarca nel settore automobilistico

Nissan scende in strada con un’innovazione molto eccitante, per sensibilizzare le persone sull’importanza (anche economica) di passare a un veicolo elettrico. Stiamo parlando dell’idea di verniciare l’auto con una tinta fluorescente, che cattura raggi UV di giorno e li rilascia per 7-8 ore di notte. E’ la Nissan Leaf il modello scelto per l'introduzione della nuova vernice Starpath. Non si tratta però della prima vernice fluorescente per auto. L'innovazione presentata da Nissan riguarda infatti la sua tipologia, pensata per durare ben 25 anni e dedicata ai modelli di produzione. La cosa è super glamour e sarebbe anche un sostanziale aiuto alla sicurezza, specie quando si viaggia su strade o autostrade poco illuminate. Peccato però che per il momento resti soltanto un prototipo, in quanto per realizzarla è necessario un elemento molto raro in natura, l’alluminato di stronzio, solido, inodore e chimicamente e biologicamente inerte.

E' IL MARSALA IL COLORE DEL 2015 PER PANTONE

Pantone, autorità mondiale indiscussa che ogni anno si esprime sui trend di colori e cromie, ha detto la sua circa le tendenze 2015 in fatto di “nuance” ed ha identificato il Marsala come colore indiscusso dell’anno. Proprio come il vino liquoroso della città siciliana da cui deriva il suo nome, il marsala, è una tinta raffinata che richiama le radici rosso-marroni del colore della terra. Tonalità vigorosa, ma al tempo stesso elegante, ha un fascino universale e si trova nella moda, nella cosmesi, nel design industriale e nell’arredamento. Ma non solo le cromie si lasciano ispirare dalla natura, nelle tendenze 2015, anche i materiali ed i tessuti sono in prevalenza di origine naturale. Un po’ grezzi e ruvidi, ricreano uno spazio all’interno del quale chi ci abita si sente in equilibrio. Nell’arredamento ci sarà un forte utilizzo del legno e delle pietre naturali, e persino dei mattoni a vista. A livello di tessuti, la pelle sarà presente su divani e poltrone. Le tendenze 2015 ci vogliono fare stare bene, contribuendo ad un benessere che parte da casa nostra. Lo vedremo alle pareti, sui muri oppure nelle piastrelle, colorerà cucine e salotti e per i più audaci anche la camera da letto, nelle raffinate lenzuola o trapunte. Contribuendo in tutti i casi a ricreare un’atmosfera calda ed accogliente.

AD OGNI ARREDO IL SUO COLORE!

Una delle domande più inflazionate in età infantile è il colore preferito e probabilmente è proprio a partire da questa fascia d’età che si riconosce ai colori un ruolo di centrale importanza. I colori ci influenzano nella scelta dell’abbigliamento, delle auto, per non parlare dell’arredamento della casa. Oltre che a giocare sul nostro umore sono determinanti anche per la percezione degli spazi. E’ grazie all’interazione dei colori con i differenti punti di luce che possiamo creare un’atmosfera particolare per ogni ambiente, accentuando o nascondendo la reale grandezza dello spazio a disposizione. Con la scelta del colore dell’arredamento e delle pareti possiamo infatti accorciare un lungo corridoio, oppure allargare una camera stretta e così via. La scelta di colori caldi e forti visivamente riduce l’effettiva grandezza di uno spazio e avvicina gli elementi d’arredo nell’ambiente, mentre i colori freddi aumentano visivamente gli spazi, allontanando l’arredo. Esempi di quest’ultimi sono il blu, bianco, viola, alcune tonalità di verde e si definiscono neutrali perciò, se vogliamo allargare lo spazio, li preferiamo ai colori caldi come rosso, giallo, arancione, marrone e le loro gradazioni. Una volta presa coscienza dell’atmosfera che si vuole creare in un determinato ambiente, non rimane quindi che definirla con l’aiuto di questi importanti alleati.

L'INVENZIONE DELLA VERNICE TERMOSENSIBILE

La vernice termosensibile non rappresenta una novità assoluta, è infatti utilizzata nel mondo dell’automobile ormai dal 2010 e ai più nostalgici non può che ricordare le macchinine che cambiavano colore se messe sotto l’acqua. Il suo nome è “Heat Sensative Paint” ed è stata applicata ad una Nissan GT-R r33, che vede mutare il colore della propria carrozzeria in funzione della temperatura. E’ sufficiente appoggiare una mano che la vernice assume una diversa sfumatura, variabile tra il marrone ed un viola profondissimo. Ma non è tutto, sorprendente anche il contatto con l’acqua, basta rovesciare una bottiglia ed osservare il fenomeno fisico. La vernice termosensibile funziona grazie alle particolari qualità fisiche del materiale che la compongono e potrebbe in futuro anche essere applicata sull’asfalto, così da rendere visibile o invisibile la segnaletica orizzontale al variare delle condizioni meteo.

SALONE DI MILANO EICMA

Max torna con 10 nuovi modelli di caschi jet pensati per gli scooteristi di ogni genere al Salone di Milano EICMA. Per gli esperti e non, sarà uno spettacolo da non perdere, un nuovo look personale e moderno che si presenta al pubblico in maniera originale e accattivante.

DESIGN: LINEE SINUOSE PER LAMPADA 'BOA' DI DOIMO DECOR

E’ la lampada Boa il nuovo oggetto di design dell’azienda del Trevigiano Doimo Decor. Realizzata in metallo con finitura verniciata brunita ed effetto invecchiato, si ispira alla forma di un boa. Parte della collezione “Savana” con la sua linea ispirata all’Africa ed in particolare all’immagine del ocntinente legato al lato tribale, si presenta con i suoi tratti fortemente naturali e tinte pastello come il biege, il corda e l’azzurro. Da notare il cavo di colore rosso che da ulteriore sprint ad una lampada che illumina con originalità.

LIQUID METAL. LA VERNICIATURA CHE COSTA 47.000 EURO

Porsche 918 Spyder, supercar ibrida mostrata come prototipo al Salone di Ginevra del 2010. Tra i colori figurano quattro tinte pastello, sei metallizzate e - da notare - due nuove tinte chiamate "metallo liquido": un blu e un argento "Liquid metal" a 47.000 euro. Ma scopriamo meglio cosa si intende con verniciatura Liquid metal: Pensata dalla multinazionale chimica Basf originariamente per Mercedes, l’abbiamo già vista applicata su una Mercedes-Benz CL 65 AMG e, al salone di Ginevra del 2010, sulla Mercedes F 800 Style. L'effetto che dona alle superfici è plastico e movimentato. Il riflesso ricorda i cerchi di luce del mercurio e il chiaro/scuro si mescola perfettamente. Questo tipo di vernice è atossica e risponde a tutte le normative ambientali e di qualità internazionali. La base è ad acqua, quindi nessun solvente né aerosol venefici. L'effetto estetico è ottenuto con sottilissimi fiocchi di alluminio, pigmenti PVDA (physical vapor deposited aluminum), che formano uno strato più sottile di un foglio di carta e semitrasparente. Come risultato il colore appare lucente, intenso, uniforme, e sembra avvolgere il corpo dell'auto come una pelle metallica, aderendo ai contorni e alle curve. Su questo modello di Porsche viene tra l'altro applicata direttamente sul corpo in carbonio, non sul metallo della carrozzeria. Il fatto nuovo è che sia stata studiata una tecnologia così sofisticata e sviluppata una finitura, pur esclusiva e di nicchia, tenendo bene in considerazione l'impatto ambientale.

Effetti speciali

Utilizzare vernici speciali per ottenere effetti ottici che cambiano aspetto dando nuova forma al colore e alla materia. Le finiture Cromo a specchio nelle svariate colorazioni, Steel chrome effetto acciaio, Corten effetto ruggine, Marblè, i colori Anodizzati, i Cangianti ed altre ancora, sono le risposte per ottenere risultati originali degli oggetti verniciati. Giochi di colori, di luce e di materia dal design innovativo.

Studio e ricerca

Innovacrom, sviluppa idee nell'ambito della verniciatura. La collaborazione con produttori di vernici di importanza nazionale ed estera, ha portato Innovacrom a diventare Azienda leader nella ricerca e nello sviluppo di nuovi effetti speciali. E' la risposta alle richieste di Aziende, Design ed Architetti sempre attenti alle novità che le nuove tecnologie propongono ad un mercato in continua evoluzione.

News

Auguri a tutti per un felice Natale e un buon inizio 2018

VI auguriamo un Felicissimo Natale! Grazie per averci scelto e per aver collaborato con Noi in questo 2017. All'anno prossimo

HOMI MILANO

Ci siamo! il 15 Settembre parte HOMI, l'innovativa opportunità per il business del settore lifestyle. Il nuovo grande progetto di Fiera Milano dedicato alla persona e agli stili di vita, una nuova idea di fiera da scoprire che ruota...

Dall’Australia arriva la vernice che produce energia

Una vernice che produce energia attraverso il sole e l’umidità. La scoperta è Made in Australia ed il suo sviluppo è merito di un gruppo di ricercatori del Royal Melbourne Institute of Technology (RMIT). Caratteristica fondamentale di...

La vernice-spray che rende ultravisibili al buio

Dopo anni di ricerca e sviluppo, Volvo è pronta a presentare la sua ultima trovata in tema di tutela e sicurezza sulla strada: un’innovativa vernice per motociclisti e ciclisti, che potrà essere utilizzata anche per runner, animali, bici e...

Pittura e vernice: che differenza c’è?

Spesso capita di utilizzare i termini “pittura” e “vernice” come sinonimi, ma siamo proprio sicuri che stiamo parlando dello stesso prodotto? Partendo dalle pitture, possiamo affermare come prima cosa che ne esistono di vari tipi:...

Si accendono i riflettori sul "Salone del Mobile 2017"

Si è aperta oggi, martedì 4 aprile 2017, la 56esima edizione del Salone del Mobile di Milano. Considerato come l’evento più importante dell’anno per architetti, designer e professionisti del settore dell’arredamento e palcoscenico...

Il colore moda 2017 è il Greenery 15-0343 secondo Pantone

Pantone, autorità mondiale indiscussa che ogni anno si esprime sui trend di colori e cromie, ha detto la sua circa le tendenze 2017 in fatto di “nuance” ed ha identificato il Greenery 15-0343 come la tonalità icona dell’anno nel settore...

Milano: edifici scolastici riqualificati grazie alla vernice anti-inquinamento

Ridurre l’inquinamento con una semplice verniciatura è ora possibile se il prodotto che si utilizza si chiama AIRLITE, un’innovativa vernice ecologica che, attraverso l’energia della luce, attacca gli agenti inquinanti trasformandoli in...

Buone Feste

Innovacrom vi augura di trascorrere un Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

Dalle bucce di pomodoro all’eco-vernice

Una ricerca datata 1942 e riscoperta solo qualche anno fa nella biblioteca della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari di Parma da Angela Montanari, Responsabile del Dipartimento di Imballaggi. Stiamo parlando di...

Pittura e nanotecnologie: arriva la vernice intelligente

Per rimanere in tema di eco sostenibilità, oggi vogliamo presentarvi una delle ultime vernici inventate, quella nanotecnologica. Una vernice che si differenzia da quelle tradizionali grazie a delle microsfere di ceramica e a delle...

Una nuova vernice ecologica per un mondo più green

Un tessuto in grado di assorbire lo smog, una vernice ecologica e l’aspira-polvere sottili. Sono queste le ultime tre invenzioni proposte per alleviare il problema dell’inquinamento a favore di un mondo più pulito! Proprio così, chi non...

Vernici per il legno: tipologie ed applicazioni

Le vernici per il legno sono simili a quelle da parete, possono prevedere un solvente ad acqua o uno chimico e possono risultare opache oppure laccato lucide. La varietà più diffusa è sicuramente la vernice a base di acqua, scelta...

Arredamento: i trend del 2016

A meno di un mese dall’inizio del Salone Internazionale del Mobile, che andrà in scena dal 12 al 17 aprile 2016 nel quartier fieristico di Milano Rho, parliamo di mode nell’arredamento, anticipandovi un po’ quali sono i trend dell’anno...

Laccatura: che tipo di verniciatura è?

La lacca è un tipo di vernice poliestere e/o poliuretanica colorata e coprente, in grado di riempire ed uniformare, fino a farle diventare invisibili, le venature del legno. Si possono verniciare tramite questo tipo di tecnica...

Natale 2015

Innovacrom s.r.l. vi augura Buon Natale e felice anno nuovo!

La nuova tendenza… lo Shabby Chic!

Uno degli stili più di tendenza in fatto di arredamento e che promette di essere uno degli stili più amati da tutti! Stiamo parlo dello Shabby Chic, la cui traduzione, “trasandato chic”, ci dice già tutto. E’ uno stile che sembra essere...

Vernice al grafene: tra fotovoltaico e antiruggine

Il grafene, scoperto nel 2004 da Andrew Geim e dal Professor Novoselov, è un materiale formato da soli atomi di carbonio disposti su un reticolo bidimensionale. Due le scoperte riferite a questo importante elemento, entrambe dirette...

Una vernice foto-reattiva che trasformerà le pareti in schermi

Amanti dei quadri tremate! A dirlo è Google, che per il futuro sta studiando una tecnologia che cambierà le sorti delle pareti. I muri di casa, secondo indiscrezioni, potrebbero diventare enormi schermi per proiettare film o altri...

Messico: una cittadina dai mille colori

Sono 209 le case della cittadina Palmitas, quartiere nel distretto di Pachuca, in Messico, che sono state riverniciate per dare nuova vita alla comunità. Il progetto artistico, promosso dal governo messicano e affidato al collettivo di...

La vernice lavabile: una pratica scelta per le nostre cucine

Se state pensando di imbiancare la cucina, il colore da scegliere non è la sola variabile sulla quale dovreste focalizzarvi. Spesso non ci si pensa, ma i muri di questa stanza sono sempre a contatto con vapore, umidità, e molte sostanze...

Come arredare con i colori

Il colore ha un enorme potere a livello fisico, emozionale e psicologico. Crea atmosfera, influisce sul nostro stato d’animo e, dicono gli esperti, anche sulla nostra salute. Al di là del gusto personale, quando decidiamo di arredare la...

Creata la vernice che si illumina con l'ossigeno

È il risultato di uno studio dell'Università Milano-Bicocca in collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova In breve, possiamo sintetizzare la formula della nuova vernice creata in Italia così: più ossigeno, più luce....

Verniciatura termoriflettente per coperture a terrazzo

Arriva il sole e il caldo e anche le nostre case devono essere attrezzate per essere più confortevoli possibile. Possono rendersi necessari interventi di verniciatura sui terrazzi piani capaci di ridurre gli effetti del forte...

Coolors: la nuova app che genera palette di colori

Coolors è una nuova web application che permette di generare tavolozze di colori per tutti i gusti. Disponibile anche come app iOs, permette di sfogliare una (quasi) infinita varietà di palette di colori, oppure di generarne di nuove e...

Nuova finitura Metal per Zampieri Fifty

Per i suoi 50 anni, Zampieri Cucine ha presentato il nuovo progetto Fifty, sistema d'arredo così denominato in omaggio al proprio anniversario di fondazione. Fifty, disegnato da Stefano Cavazzana, è un progetto cucina & living innovativo...

Tutto quello che c'è da sapere sulle vernici ad acqua

Come prima cosa andiamo a definire il termine "vernice". La vernice è una sostanza dalla consistenza piuttosto fluida, che viene applicata sulle superfici di qualsiasi tipo con la funzione di proteggere e/o decorare la superficie stessa. A...

Trasformare casa senza ristrutturare? Non è mai stato così semplice!

Come prima cosa, è necessario definire gli alleati indispensabili per rinnovare gli ambienti con poca spesa. Pitture, finiture speciali ed un rullo, questo lo stretto necessario. Il colore, se si sa operare con maestria, può servire a...

Vernici e smalti decorativi: cosa possono nascondere?

E' di nuovo allarme per vernici e smalti decorativi tossici. Ad annunciarlo uno studio condotto dall'Università di Cincinnati (USA), in collaborazione con IPEN, Organizzazione Internazionale impegnata dal '98 per l'eliminazione delle...

Pitture termiche anticondensa: cosa sono e a cosa servono

Da anni è ormai riconosciuto alla fibra ceramica il potere di isolamento termico. L’idea di utilizzarla come isolante è stata infatti sviluppata dalla NASA all’inizio degli anni ’70, con lo scopo di proteggere il più possibile i...

Abiti sempre puliti? E’ possibile con una speciale vernice, frutto della ricerca dell’University College di Londra

Una speciale vernice potrebbe facilitare il mantenimento di abiti ed automobili sempre puliti. Già sperimentata dalla casa automobilistica Nissan la troviamo ora sotto un nuovo profilo, più raffinato ed efficace. Ad ottenerla è stata la...

Come combattere i segni del tempo sul legno?

In commercio esistono prodotti formulati per ottenere una perfetta conservazione del legno senza nasconderne l’aspetto naturale. Si tratta dei prodotti non coprenti, normalmente chiamati “impregnanti”, proprio per il modo in cui agiscono,...

Arredare con la vernice lavagna

Arredare con la vernice lavagna, è questa l'ultima tendenza suggerita dal settore dell’arredamento e del design. Un'idea creativa per personalizzare le pareti in modo diverso e mai scontato. La lista della spesa, la ricetta del giorno,...

La vernice fluorescente sbarca nel settore automobilistico

Nissan scende in strada con un’innovazione molto eccitante, per sensibilizzare le persone sull’importanza (anche economica) di passare a un veicolo elettrico. Stiamo parlando dell’idea di verniciare l’auto con una tinta fluorescente, che...

E' IL MARSALA IL COLORE DEL 2015 PER PANTONE

Pantone, autorità mondiale indiscussa che ogni anno si esprime sui trend di colori e cromie, ha detto la sua circa le tendenze 2015 in fatto di “nuance” ed ha identificato il Marsala come colore indiscusso dell’anno. Proprio come il vino...

AD OGNI ARREDO IL SUO COLORE!

Una delle domande più inflazionate in età infantile è il colore preferito e probabilmente è proprio a partire da questa fascia d’età che si riconosce ai colori un ruolo di centrale importanza. I colori ci influenzano nella scelta...

L'INVENZIONE DELLA VERNICE TERMOSENSIBILE

La vernice termosensibile non rappresenta una novità assoluta, è infatti utilizzata nel mondo dell’automobile ormai dal 2010 e ai più nostalgici non può che ricordare le macchinine che cambiavano colore se messe sotto l’acqua. Il suo...

SALONE DI MILANO EICMA

Max torna con 10 nuovi modelli di caschi jet pensati per gli scooteristi di ogni genere al Salone di Milano EICMA. Per gli esperti e non, sarà uno spettacolo da non perdere, un nuovo look personale e moderno che si presenta al pubblico in...

DESIGN: LINEE SINUOSE PER LAMPADA 'BOA' DI DOIMO DECOR

E’ la lampada Boa il nuovo oggetto di design dell’azienda del Trevigiano Doimo Decor. Realizzata in metallo con finitura verniciata brunita ed effetto invecchiato, si ispira alla forma di un boa. Parte della collezione “Savana” con la...

LIQUID METAL. LA VERNICIATURA CHE COSTA 47.000 EURO

Porsche 918 Spyder, supercar ibrida mostrata come prototipo al Salone di Ginevra del 2010. Tra i colori figurano quattro tinte pastello, sei metallizzate e - da notare - due nuove tinte chiamate "metallo liquido": un blu e un argento...

Lavorazioni